DOVE TROVARCI 

Via dei Platani, 8
33010 Venzone
Udine

Cell. +39 339 5360011
Cell. +39 339 5360012
E-mail: info@festapiu.it
P.Iva: 02272740305

 

Cookie Policy | Privacy Policy


facebook
instagram
whatsapp

Info al  3395360012  info@festapiu.it

cena-romantica

Perle di Gusto

LogoMaker20210223040341

Il giardino di Paola: parliamo di salvia

2021-03-03 15:00

author

IL GIARDINO DI PAOLA, info&curiosità, perledicucina, salvia, erbearomatiche, ilgiardinodipaola,

Il giardino di Paola: parliamo di salvia

FAMIGLIA: Lamiacee e LabiateHABITAT:  Bacino del MediterraneoRACCOLTA: Tutto l'anno (foglie), maggio-agosto (sommità fiorite)leggi di più

 

 

 

 

 

salviatipi-1614772537.png

 

FAMIGLIA: Lamiacee e Labiate

HABITAT:  Bacino del Mediterraneo

RACCOLTA: Tutto l'anno (foglie), maggio-agosto (sommità fiorite)

 

È un piccolo arbusto sempreverde con il fusto ramificato di circa 70cm, le foglie  spesse e vellutate dalla forma allungata e affusolata  e fiori  raccolti in spighe terminali di colore blu-violaceo.

Ne esistono ben 900 specie, le varianti più comuni vengono classificate in base al colore e alla dimensione delle foglie.

 

Le principali varianti sono:

SALVIA A FOGLIA VERDE GRANDE: La salvia officinalis latifoglia è la più comune e conosciuta, le sue foglie vengono usate per aromatizzare diversi piatti,un classico esempio è  il burro aromatizzato dalla Salvia in cottura con cui condire numerosi primi.

La salvia Berggarten è molto aromatica, ideale pastellata e fritta ma anche per aromatizzare i famosi saltimbocca.

 

SALVIA A FOGLIA VERDE STRETTA: Ottima in abbinamento con i legumi, la mozzarella, la salsa besciamella e il pesce azzurro.

 

SALVIA A FOGLIE VARIEGATE di GIALLO: La salvia officinalis purpurascens  ottima per insaporire zuppa di cipolle o quiche alla cipolla, cipolle caramellate.

 

SALVIA A FOGLIE VARIEGATE di GIALLO: La salvia Aureus e la salvia Icterina  hanno un aroma più delicato e per questo motivo sono adatte  per insaporire zuppe di pesce, pesci in umido e al forno.

 

blogfotoo1-1614783512.png

Chiamata anche "ERBA SACRA" la salvia deriva il proprio nome dal latino "salus" (salute) per le sue proprietà curative e medicamentose.

La salvia ha infatti proprietà antinfiammatorie, antisettiche, antisudorifere,astringenti,cicatrizzanti, digestive.

Se usata nel cibo, come infuso o decotto di fiori e foglie, la salvia aiuta la regolarizzazione del flusso mestruale, è molto utile per curare l'ansia, la depressione e la debolezza.

 

Ad uso estern, tintura di sommità fiorite da applicare su distorsioni e punture di insetto.Inoltre le foglie fresche, se strofinate sui denti sono utili per sbiancarli.

 

SALVIA IN CUCINA: LA SALVIADE

 La salviade è un tipico piatto friulano, noto anche come salvia fritta, scopriamola insieme.

 

Ti serviranno (ricetta per 4 persone)

20 Foglie di salvia

1 Albume d'uovo

50 grammi di farina 00

100ml di birra (fredda)

sale

Olio di semi

 

1.Lavate e asciugate delicatamente le foglie di salvia.

 

2. In una terrina versate, alternandole, un po' di birra (fredda) e un po' di farina, passata prima al setaccio.

 

3.Una volta che i due composti sono amalgamati aggiungere  il tuorlo d'uovo e un pizzico di sale. Mescolate il tutto.

 

4. In un altra ciotola versate l'albume e con l'aiuto di una frusta o del frullatore elettrico montatelo a neve.

 

5.Unite i due composti e mescolate il tutto, poi lasciate riposare la pastella in frigo per 5 minuti.

 

6.In una pentola dai bordi alti mettete a scaldare l'olio di semi fino a 180º

Intingete le foglie nel composto e quindi friggetele.

 

BUON APERITIVO

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder